Proposte di lettura

Africa, culla dell'umanità e fucina di futuro

Guardando un tipico planisfero con Europa e Africa al centro, uno dei paesi più estesi, apparentemente, è la Russia. Ma questa rappresentazione, nel suo intento di riprodurre una superficie tonda su una piana, inganna: nelle sue dimensioni reali il Nord Africa contiene ampiamente la Russia in tutta la sua estensione longitudinale e l’intero continente è più grande di Europa, Cina e Stati Uniti messi insieme.
Culla dell’umanità, in cui studiare la nostra preistoria, e continente dall'intramontabile fascino naturalistico, l’Africa è anche fucina di futuro per il mondo intero: si prevede che nel 2050 sarà il continente più giovane, con oltre la metà della popolazione al di sotto dei 25 anni. Per capirne davvero le potenzialità occorre sgomberare il campo da pregiudizi e stereotipi che in parte derivano dal nostro passato coloniale e liberarsi dall’idea che si tratti di un unico paese “in via di sviluppo”. Seguendo il monito della scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie che raccomanda di non accontentarsi di una sola storia, si dovrebbe parlare di “Afriche”. Sono 54 gli stati di questo grande continente, con popoli e culture anche molto diverse, dove nell’eco di storie antichissime la modernità trova vie alternative a quelle percorse dall’Occidente.
Attraverso le ricerche e le esperienze in UniTo raccolte in questa proposta di lettura, ci muoveremo dall’Egitto al Sudafrica, dal Senegal all’Etiopia passando per la regione dei Grandi Laghi.
Buona lettura e buon viaggio!
Ivan Norscia
Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi
Siamo nati in Africa, come primati antropoidi, come genere Homo e come specie Homo sapiens. Studiando i nostri 'cugini' primati non umani, seguendo le tracce biologiche lasciate dall’umanità e studiando la ...
Carmen Concilio
Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne
Università di Torino, 1985, una delle sole cinque cattedre in Italia di Letteratura anglofona postcoloniale, del professore emerito Claudio Gorlier, favoriva la ricerca sulle letterature d'Africa. Da allieva allertata alla “decolonizzazione della ...
Stefano Bechis
Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio
La grande abbondanza di alberi presente in alcune aree africane fino a qualche decennio fa ha condannato il continente a subire, in tempi recenti, una fortissima deforestazione. Data l’abbondanza della risorsa “...
Maria Festa
Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne
La letteratura postcoloniale anglofona, in particolare quella africana, oggi si adatta alle forme contemporanee di produzione narrativa. Per il mio dottorato di ricerca in Digital Humanities ho indagato il rapporto fra il ...
Stefano Bechis
Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio
Abbiamo realizzato due centri di trasformazione degli alimenti in Niger, che funzionano a energia solare. L’attività, che include essiccazione, insacchettamento e vendita dei prodotti, ha permesso di creare impiego per oltre 70 ...