Processi sociali e politici, Legge e Comunicazione

VelA: Verso l'Autonomia di persone con disabilità intellettiva

Il progetto VelA della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (CRC), svolto in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino, ha promosso l’autonomia sociale e culturale delle persone con disabilità intellettiva

VelA è stato un progetto della Fondazione CRC (Cassa di Risparmio di Cuneo) volto a promuovere e incrementare l’autonomia, la piena inclusione sociale, abitativa, lavorativa e culturale delle persone con disabilità intellettiva, così come sancito dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità approvata nel 2006 e recepita dal Parlamento Italiano nel 2009. La finalità del progetto è stata la sperimentazione di soluzioni innovative che offrissero alle persone con disabilità intellettiva la possibilità di esercitare il diritto di vivere nella società, con la stessa libertà di scelta e autonomia, propria di tutte le persone, trovando alternative possibili all’istituzionalizzazione nella questione del “dopo di noi”.

Il progetto si è strutturato secondo tre assi rappresentati da tre parole: costruire, abitare e lavorare.
COSTRUIRE: percorsi di capacitazione rivolti a famiglie di bambini e ragazzi con disabilità intellettiva sin dalla più tenera età (0-14 anni). I genitori avevano occasione di scambiarsi strategie rispetto all’autonomia e riflettere insieme su come promuovere la vita indipendente dei figli. La metodologia di capacitazione utilizzata è quella dell’Officina della vita indipendente volta a restituire ai genitori il ruolo fondamentale di registi della vita dei propri figli.
ABITARE: accompagnamento personalizzato all’abitare indipendente e creazione di esperienze sperimentali che consentissero a giovani adulti con disabilità intellettiva (18-35 anni) di praticare nella quotidianità la loro vita adulta rispettando il diritto alla scelta e all’autodeterminazione.
LAVORARE: percorsi di avviamento al lavoro, con azioni mirate sul contesto; azioni di tutoraggio per l’acquisizione di competenze lavorative e stili relazionali adulti; individuazione di ruoli e contesti adatti; creazione di strumenti a disposizione delle aziende finalizzati a rendere efficace e duraturo l'inserimento lavorativo.

Abbiamo inoltre sviluppato un'altra azione di sistema: VelA si è posto l'obiettivo di sostenere le istituzioni nel rendere esigibili dai cittadini i diritti sanciti dalla Convenzione ONU, offrendo un supporto di tipo giuridico-amministrativo ai Comuni e ai Consorzi per la redazione di delibere, atti di indirizzo e strumenti amministrativi che potessero contribuire al sostegno della vita indipendente delle persone con disabilità.
Promuovere infine un profondo cambiamento culturale è stato il cardine dell'azione progettuale: senza questo, infatti, la pratica quotidiana del diritto alla vita indipendente per le persone con disabilità intellettiva rischia di trovare barriere. Nell’ambito di “Promuovere” si è mirato a diffondere una visione delle persone con disabilità come soggetti titolari di diritti attraverso l’organizzazione di eventi formativi e di una web serie (VelA Spiegata).


tags


temi correlati


potrebbero interessarti anche