Ambiente,Energia e Sostenibilità

Ecologia, uomo e ambiente: criticità e soluzioni per la salvaguardia degli ecosistemi

Ambiente e organismi interagiscono determinando gli ecosistemi: strutture funzionali basate su complessi equilibri naturali in cui l’uomo gioca una ruolo determinante. Noi studiamo questa tematica, usando come modello di studio specie e comunità animali terrestri o acquatiche

Gli impatti delle attività umane rappresentano minacce significative alla biodiversità. L’obiettivo generale del gruppo di ricerca è quello di individuare criticità e di proporre soluzioni per salvaguardare l’integrità dell’ecosistema.
Le ricerche si focalizzano in particolare sui fattori che guidano la distribuzione delle specie e sugli effetti dei cambiamenti ambientali indotti dall’attività antropica, che includono, per esempio, il cambiamento climatico, l’inquinamento delle acque, il disturbo antropogenico e la gestione del territorio. 
Le aree di ricerca sviluppate dal gruppo sono molteplici e includono:
- studi sull’impatto delle attività antropiche sull’ecosistema alpino,
- previsioni dei cambiamenti della distribuzione delle comunità animali in relazione al cambiamento climatico,
- studio dell'ecologia delle grotte e dell'ambiente sotterraneo,
- studi dei servizi ecosistemici forniti dagli artropodi,
- studi inerenti le esigenze ecologiche di specie rare o minacciate,
- lo sviluppo sostenibile, lo sfruttamento delle risorse naturali,
- il risparmio energetico,
- il monitoraggio della qualità dei corsi d’acqua,
- la valutazione degli effetti dovuti a disturbi idromorfologici come secche e sedimentazione.


impatto sulla società

Capire come funziona un ecosistema, è già di per sé una soddisfazione intellettuale, ma consente anche di capire e predire gli effetti dell’attività umana sugli ecosistemi e sulle risorse naturali, da cui dipende la nostra sopravvivenza. A partire dalla rivoluzione industriale l’impatto dell'uomo è diventato sempre più vasto, con enormi incrementi del consumo delle risorse naturali, della richiesta energetica e della produzione di rifiuti. Le soluzioni a questi problemi non possono esulare dalla comprensione dei delicati meccanismi ecologici alla base della nostra sopravvivenza sul pianeta.


tags


temi correlati


referente

Marco Isaia
Antonio Rolando
Francesca Bona
Daniel Edward Chamberlain
gruppo di lavoro

dipartimento

Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi
partner


condividi
progetti di ricerca rilevanti
approfondimenti
Gruppo di ricerca in Ecologia: presentazione
Progetto CAVELAB: dal microclima ai cambiamenti climatici
Identifying key conservation threats to Alpine birds through expert kwonledge
Growth of 3 microalgae strains and nutrient removal from an agro-zootechnical digestate
Ragni, grotte e riscaldamento globale
Il primo ragno italiano inserito nella lista delle specie minacciate: Racconto di Ricerca
Racconto di Ricerca / Record a otto zampe: i 99 primati dei ragni per imparare la biologia
potrebbero interessarti anche