Scienza e tecnologia

Alimenti funzionali: quando il cibo diventa la nostra medicina

Gli alimenti funzionali oltre a fornire nutrimento ed energia contribuiscono al benessere psico-fisico e alla prevenzione di varie patologie. Noi ci occupiamo dello sviluppo di questi alimenti con enti di ricerca nazionali e internazionali nonchè aziende alimentari del territorio

Gli alimenti funzionali sono cibi dai quali, grazie alla presenza di particolari ingredienti, è possibile ottenere, oltre a nutrimento ed energia, benefici come il miglioramento delle condizioni generali dell’organismo, la riduzione del rischio di malattie legate all’alimentazione nonché la prevenzione di alcune patologie.
La richiesta da parte dei consumatori di questi alimenti è cresciuta negli ultimi anni e quindi le aziende, come la ricerca, sono impegnate nell'individuare gli ingredienti funzionali da utilizzare e nel definire gli effetti in termini tecnologici, compositivi, microbiologici e nutrizionali del loro utilizzo.
Il gruppo di Tecnologie Alimentari del DISAFA da anni sta operando in collaborazione con vari enti di ricerca nazionali e internazionali e aziende alimentari per sviluppare alimenti funzionali quali yogurt, formaggi, gelati e biscotti con vegetali ricchi in componenti a elevato valore nutrizionale e salutistico quali polifenoli, acidi grassi omega-3 e fibre.
Di particolare interesse sono i by-products ossia sottoprodotti vegetali come le vinacce, il silverskin di caffè (la pellicola che riveste il chicco), il cocoa shell (il guscio del seme di cacao), le farine di frutta e di vegetali (mela, carote, broccolo ecc.). Questo approccio consente non solo di ottenere alimenti funzionali con interessanti valenze nutrizionali, ma anche di recuperare dei by-products riducendo costi e l’impatto ambientale.


impatto sulla società

La funzionalizzazione mette a disposizione del consumatore alimenti innovativi che, oltre a essere parte integrante della dieta, possono svolgere importanti funzioni nutrizionali e salutistiche contribuendo a un miglioramento dello stato di salute. Nel contempo, l’utilizzo quali ingredienti funzionali di by-products vegetali consente il recupero di materiali il cui smaltimento costituisce un costo per l’azienda produttrice nonché un problema ambientale in relazione alle elevate quantità da trattare concentrate spesso in periodi limitati dell’anno (vinacce) o in aree definite (caffè, cacao).


tags


temi correlati


referente

Giuseppe Zeppa
Marta Bertolino
gruppo di lavoro

dipartimenti

Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari
partner


condividi
progetti di ricerca rilevanti
potrebbero interessarti anche