LA CHIRURGIA DEL GINOCCHIO: DALLE LESIONI DEI LEGAMENTI ALLA SOSTITUZIONE PROTESICA

L'Ortopedia A.O. Ordine Mauriziano si occupa di diverse patologie, tra le quali quelle relative all'articolazione del ginocchio. La ricerca, clinica e sperimentale, si focalizza in particolare su lesioni legamentose, cartilagine e menischi, patologia artrosica e fallimenti della chirurgia protesica

Molti pazienti soffrono di lesioni ai legamenti del ginocchio, alla cartilagine o ai menischi. I progetti di ricerca che riguarda il trattamento della cartilagine, dei difetti di asse degli arti inferiori associati e l'eventuale utilizzo di cellule staminali o altre tecnologie avanzate sono parte integrante della ricerca svolta in questo Dipartimento, con lo scopo di contribuire a valutare le migliori opzioni di trattamento per i soggetti giovani. Spesso questi ultimi soffrono anche di lesioni traumatiche a legamenti e menischi. Per questo motivo parte della ricerca mira a valutare tecniche chirurgiche avanzate, come per esempio l'uso di farmaci adiuvanti per ridurre il sanguinamento dopo l'intervento, per garantire i migliori risultati a lungo termine in questo tipo di interventi.
Quando le alterazioni al ginocchio sono troppo importanti per poter effettuare un intervento "ricostruttivo", è possibile che vi sia l'indicazione a impiantare una protesi di ginocchio, sia essa totale (dell'intera articolazione) o parziale (detta "mono-compartimentale").
La chirurgia che riguarda in particolare le protesi totali di ginocchio, o le loro revisioni, è spesso impegnativa per il paziente. Per questo la nostra struttura sta cercando di introdurre nuovi "percorsi", che garantiscano al paziente una corretta informazione, una riduzione dei fattori di rischio legati all'intervento e le migliori tecniche chirurgiche e materiali.


impatto sulla società

Considerando il numero consistente di pazienti affetti da una patologia al ginocchio, l'impatto sociale in termini di costi e funzionalità, e l'aumento esponenziale di richiesta per questo tipo di chirurgia, risulta fondamentale studiare tecniche chirurgiche e materiali all'avanguardia per far fronte alla domanda e ottenere buoni risultati.
Il paziente ortopedico affetto da patologia degli arti inferiori è inoltre molto limitato, e la chirurgia di cui necessita è spesso impegnativa. La ricerca volta allo studio dei fattori di rischio e di come ridurne l'impatto risulta quindi fondamentale.


tags


temi correlati


referente

Roberto Rossi
gruppo di lavoro

dipartimenti

Scienze Chirurgiche
Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne
partner


condividi
progetti di ricerca rilevanti
potrebbero interessarti anche