Brand
Salute e Medicina

Neoplasie renali: dalla fase genetica e biologica a quella clinica

Studiamo le neoplasie renali con un approccio multidisciplinare. Tutti gli aspetti sono affrontati secondo le varie competenze, spaziando dalle basi genetiche, biochimiche e patologiche, fino agli aspetti clinici relativi alla diagnosi e al trattamento delle neoplasie renali

La ricerca sulle neoplasie renali coinvolge molte professionalità e discipline, fondandosi su un'imprescindibile collaborazione.
Per quanto riguarda la fase preclinica, sono in corso studi che hanno l’obiettivo di comprendere meglio le basi di biochimica e biologia molecolare responsabili della genesi di queste neoplasie, con il fine di ottenere nuovi trattamenti mirati al singolo paziente.
Parallelamente sono in corso studi che analizzano l’espressione di particolari proteine, come la Reticulocalbina 1, che sono iper-espresse nel tessuto tumorale. In particolare, attualmente siamo in una seconda fase di studio in cui cerchiamo di capire se vi siano differenze di espressione al variare dell’aggressività del tumore.
Continue ricerche vengono poi concentrate sullo studio delle neoplasie renali cosiddette “ereditarie", come la sindrome di von Hippel Lidau o la Sclerosi Tuberosa.
Accanto a questi filoni di ricerca, si inserisce la parte clinica. I dati relativi ai pazienti trattati nel nostro centro vengono accuratamente registrati in un database istituzionale che è il punto di partenza per effettuare ricerche sull’efficacia e la sicurezza dei trattamenti eseguiti e sulla sperimentazione delle nuove tecnologie. Ma la raccolta sistematica di questi dati è anche la chiave per poter correlare i risultati di tutti gli studi di area preclinica sopra citati con il reale impatto dei risultati di queste ricerche sul paziente e sulla sua storia clinica.


impatto sulla società

L’importanza di questa ricerca è motivata dalla necessità di individuare trattamenti che possano combinare una sempre maggiore efficacia a una progressiva riduzione dell’invasività del trattamento stesso. Le neoplasie renali vengono diagnosticate sempre più precocemente e spesso anche in giovani adulti. È quindi fondamentale individuare le caratteristiche biologiche della neoplasia per poter offrire un trattamento mirato al singolo caso. Comprendere a fondo la relazione tra queste basi e l’espressione clinica è l’attuale sfida per migliorare continuamente il successo del trattamento.




referente

Paolo Gontero
gruppo di lavoro

Bruno Frea
Giovanni Camussi
Mauro Giulio Papotti
Luigi Biancone
Giuliana Giribaldi
Ettore Dalmasso
dipartimento


condividi
progetti di ricerca rilevanti
potrebbero interessarti anche